Servizi

Prove non distruttive sulla muratura

Prove non distruttive sulla muratura

Prove non distruttive sulla muratura

Le prove non distruttive si basano in genere su apparecchiature in grado di emettere onde che attraversano il materiale fornendo informazioni sulle caratteristiche relative delle differenti zone da analizzare attraverso la misura della variazione dell’intensità o della velocità di propagazione del segnale. Le indagini radar, per esempio, vengono effettuate utilizzando onde elettromagnetiche ad alta frequenza e consentono la precisa individuazione delle superfici di separazione tra materiali con differenti costanti dielettriche. Le prove soniche o ultrasoniche invece comportano, nella loro forma più semplice, il rilievo della velocità di propagazione di tali onde nel mezzo: la loro velocità può essere correlata con le caratteristiche elastiche del materiale. Talvolta queste prove vengono anche elaborate con metodi tomografici ottenendo la mappatura delle velocità soniche o ultrasoniche.

Le indagini termografiche rilevano la conduttività termica di differenti materiali misurando le loro emissioni nel campo dell’infrarosso, e consentendo p.e. di rilevare la presenza di distacchi e di cavità, ma forniscono informazioni in genere limitate alla sola parte superficiale dei manufatti.  Le indagini magnetometriche misurano le variazioni di campo magnetico causate dalla presenza di oggetti metallici e vengono utilizzate per il rilievo di grappe o tiranti in ferro oppure, per la localizzazione e la misura delle barre di armatura.

Infine esistono altre tipologie di indagine non distruttive che si basano sulla determinazione di grandezze meccaniche, per esempio il rilievo della frequenza propria di vibrazione delle catene metalliche che può essere correlata al grado di vincolo per calcolarne lo stato di sollecitazione.

designed by IceLab