Servizi

Introduzione

Introduzione

Introduzione

Il restauro di un edificio esistente non può prescindere dalla conoscenza dell’oggetto dell’intervento stesso, che può discendere unicamente dalla comprensione approfondita delle sue peculiarità storiche, tecniche, architettoniche ed artistiche. Per quanto riguarda l’aspetto strutturale ciò richiede una delicata fase conoscitiva che si sviluppa a partire dall’attenta osservazione del manufatto, utilmente integrata con tecniche di indagine e di monitoraggio che forniscono i dati necessari per effettuare la valutazione della sicurezza strutturale nell’accezione prevista dalla normativa.

Nel caso di un edificio esistente tale valutazione ha come dati di input sia le azioni agenti sulla struttura (peso proprio, carico neve, vento ecc.) che le risposte della struttura a tali azioni (cedimenti e deformazioni, fessurazioni ecc.) e come incognita il modello strutturale.

L’analisi passa quindi attraverso una serie di schematizzazioni relative alle caratteristiche dei materiali, delle strutture e dei vincoli che, se non risultano adeguatamente conosciute, portano ad assumere ipotesi conservative trascurando alcune delle risorse statiche dei manufatti ed, in ultima analisi, progettando interventi di consolidamento che, in molti casi, negano dignità all’originale concezione strutturale dell’edificio. Soprattutto gli elementi in muratura ed in legno subiscono interventi di questo tipo in quanto tali metodologie costruttive risultano molto sottovalutate principalmente per la scarsa conoscenza delle loro potenzialità e per la difficoltà di definire opportune strategie di calcolo sufficientemente consolidate quali quelle utilizzate per le strutture in cemento armato.
 
Un esame attento dei manufatti, effettuato attraverso le tecniche che verranno nel seguito descritte, consente di affrontare l’analisi nel modo più rispettoso dell’esistente e quindi di conseguire un migliore risultato nell’eventuale intervento di consolidamento strutturale, nel rispetto dello schema statico originale.

designed by IceLab